Il Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento è stato istituito nel 2007, lungo la costa jonica, nella parte più a sud della penisola salentina, ed è delimitato dalle località marine di Torre San Giovanni, Torre Mozza e Lido Marini. Estesa per 1.600 ettari, l’area protetta si contraddistingue per la presenza di numerosi habitat dall’elevato valore naturalistico e di importanti specie di fauna e di flora.

Procedendo dalla costa verso l’entroterra, sono presenti numerosi ambienti di valenza paesaggistica e naturalistica come le dune costiere e gli ambienti retrodunali contraddistinti da zone pinetate, le zone umide caratterizzate dalla presenza dei bacini e dei canali del Consorzio di Bonifica Ugento e Li Foggi, e i canaloni carsici denominati Gravinelle nelle serre del parco. In particolare, le zone umide sono popolate da molteplici specie dell’avifauna stanziale e migratoria quali gli aironi rossi, gli aironi cenerini, le cannaiole, e i cavalieri d’Italia. Nelle aree a canneto, invece, è possibile, incontrare la natrice o biscia dal collare e la tartaruga palustre. Sono presenti anche numerosi esemplari di rospo comune e di rospo smeraldino, di rane verdi e della piccola raganella.

Nelle zone a macchia delle serre e nei canaloni si possono osservare uccelli come l’upupa e il tordo bottaccio. Tra i mammiferi si annoverano la volpe, la faina e il tasso. Nei coltivi e nei prati che circondano le macchie non è raro incontrare il riccio o rettili come il biacco e il colubro leopardino presente in Italia solo in poche località della Puglia, della Sicilia e della Basilicata.